domenica 2 agosto 2009

Riflessioni vacanziere sull'Italia e PapiPio


L'aria decisamente è diventata vacanziera; diciamo che siamo tutti più rilassati, per qualche settimana non si sentirà parlare di provvedimenti approvati a colpi di fiducia dal governo, non si sentirà parlare di leggi assurde fatte per "il bene della gente" e almeno per qualche settimana lo spirito del povero italiano medio potrà ricaricarsi in attesa di un autunno che si prospetta veramente al calor bianco. Ne vedremo delle belle.
Si perchè al ritorno dalle ferie, troveremo un Italia povera, ma anche sull'orlo del collasso perchè a fine settembre si esuriscono gli ammortizzatori sociali e molte casse integrazioni non si potranno rinnovare con l'evidente conseguenza che tante aziende dovranno licenziare chissà quanti dipendenti, le università (una grande quantità di università) bocciate saranno sull'orlo della bancarotta perchè non ci saranno soldi e quindi daremo anche una bella mazzata all'istruzione in Italia, insieme ovviamente al teatro, all'arte e alla cultura che a quanto pare non sono particolarmente gradite al nostro governo (ma d'altro canto se teniamo conto che uno dei ministri è diplomato alla scuola radio elettra e il nostro primo ministro ritiene che il miglior libro di testo sia Playboy...); intanto ci dimostriamo campioni di ospitalità nei confronti degli stranieri e quindi cerchiamo di farli sentire a casa proprio come ci sentiamo noi ogni giorno ossia...FOTTUTI!!!!!
Insomma un quadro veramente esaltante, un quadro positivo condito dalla presenza di tutta una serie di persone che anche in questo periodo non perdono occasione per tacere (mi riferisco a persone di tutti i tipi da Capezzone che dà addosso a chi oggi ha fischiato Bondi a Bologna a D'Alema che non tollera la situazione giudiziaria barese).
Oggi in realtà forse sto mettendo parole in libertà però credo che anche questo faccia parte della rilassatezza estiva, e in definitiva della totale incapacità di trovare anche solo un tema serio di cui parlare. Già perchè per adesso tutto sembra assolutamente melmoso e gli sprazzi di notizie che si leggono sui giornali sono solo avvisaglie di cose che avverranno.
Oggi Grillo ha finalmente annunciato di volere fondare un partito...bene vediamo cosa succederà.
A settembre aspettiamo la sentenza della corte costituzionale sul lodo Alfano...vedremo cosa succederà.
Insomma è tutto in progress ed è tutto fermo sotto l'ombrellone, o sul famoso passante di Mestre (a proposito grande furbata creare un passante a tre corsie che si immette in una autostrada a due corsie un favoloso imbuto devo dire eh sono proprio dei geni)per la pausa estiva. Quindi buone vacanze a tutti,
agli operai della Fiat di Termini Imerese che adesso sperano nella Toyota per continuare a lavorare,

ai parlamentari che continuano a fare quello per cui li paghiamo ossia niente (solo che per ora lo fanno sotto l'ombrellone),

agli OTTO MILIONI di poveri italiani,

a tutti quelli che credono che finalmente anche in Italia è stata approvata la pillola abortiva lasciando al singolo la libertà di scegliere se usarla o no,

a chi continua a fare ricerca nonostante tutto e pensa che è folle doverla fare solo andando all'estero,

e a PAPI SILVIO che ha deciso di dare una svolta alla sua dissoluta vita recandosi in pellegrinaggio da Padre Pio dove i monaci saranno ben felice di accogliere la pecorella smarrita dal portafoglio gonfio che vuole comprarsi la benevolenza di alcuni cattolici con offerte in oro e gemme. L'unica cosa che mi chiedo è quando il povero padre Pio ritorna in terra incazzato come un bufalo per fare fuori tutti quegli avidi simoniaci del convento di Petralcina.

Nessun commento:

Posta un commento