domenica 21 giugno 2009

Il re è nudo...anzi in accappatoio


Le ultime notizie, lo danno in accappatoio mentre, come nella migliore tradizione dei film americani, dice alla pupa di turno..."ehi bimba aspettami nel letto grande"
Stiamo trasformando l'Italia in un grande fratello mondiale dove tutti, italiani e stranieri, ci svegliamo al mattino con la curiosità di sapere cosa è successo "nella casa"... che sia Palazzo Grazioli o Villa la Certosa poco importa. Lo spirito voyeristico si è impadronito di tutto il mondo. Però se negli altri stati si ride e si sbeffeggia il cavaliere, noi in Italia ce lo dobbiamo sopportare...e devo dire che mi sono veramente stufato di dover ogni mattina aprire il giornale e leggere delle sue performaces sexual pecoreccie.
Il tutto potrebbe essere anche comico se non fosse drammatico. Un premier dovrebbe mantenere un decoro diverso. Nella sua camera da letto è libero di fare ciò che vuole si ma fino a quando quello che fa non diventa di ostacolo a una normale conduzione della vita pubblica, e ormai è evidente che la conduzione della cosa pubblica va sempre più alla deriva tanto che i suoi fedelissimi iniziano a sparire o a chiedere anche loro chiarimenti.
Anche perchè diciamocelo ormai non sanno più come difenderlo, e la teoria del complotto, e "siete sporchi comunisti", sovversivi, ed è tutta spazzatura...
Sono orami concetti e titoli triti e ritriti tanto che alcuni dei fedelissimi scendiletto berlusconiani si inventano cose devo dire paradossali...il suo avvocato Gollum Ghedini che si tira fuori quella frase assurda dell'"Utilizzatore finale" e ultimamente anche Antonio Feltri e il suo giorn..ehm ehm...fogl..ehm ehm...insomma quella specie di pezzo di carta stampata, che sa essere solo d'esempio per tutti quelli che si affacciano al mondo del giornalismo per capire esattamente cosa non è giornalismo, dove in un accorata difesa del premier gli da dell'IMPOTENTE...bellissimo, favoloso, mitico e come dare del cornuto ad un mafioso di un paesino all'interno della Sicilia o a una donna dei paesini dell'interno dell'Andalusia...ma come Lui il vitale il "sempre giovane", l'"ETERNO".
E poi oggi un articolo in prima pagina dal titolo "Siamo tutti Berlusconi" dove si teorizza il principio del "chi è senza peccato scagli la prima pietra". Diciamo che se il concetto di Impotente mi fa ridere il concetto di essere simile a lui mi fa infuriare. Io non mi considero nè un moralista e non sono nemmeno un santo ma dico con orgoglio che non ho mai pagato una donna per venire a letto con me ed essere accomunato ad un puttaniere mi fa decisamente schifo. E' vero tutti possiamo avere dei peccati piccoli o grandi nell'armadio ma il problema non sta lì ma nel fatto che il cavaliere è un uomo pubblico con responsabilità enormi e una nazione sulle spalle (non cancellate la s vi prego).
Il cavaliere sta subendo una nemesi totale...chi di media ferisce...di media prima o poi perisce.

P.S.:Finalmente ho capito che cosa ci sta a fare un locale di spogliarello e affini di fronte alla sede di Forza Italia in Via dell'Umiltà a Roma...come dire DAL PRODUTTORE ALL'...UTILIZZATORE FINALE (le foto sono tratte da street view di google)

Nessun commento:

Posta un commento