Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Manifesto della fotografia futurista

"La fotografia di un paesaggio, quella di una persona o di un gruppo di persone, ottenute con un'armonia, una minuzia di particolari ed una tipicità tali da far dire: "Sembra un quadro", è cosa per noi assolutamente superata"


Questo è l'incipit del manifesto della fotografia futurista pubblicato nel 1930 a firma di Filippo Tommaso Marinetti e dell' "aeropittore" Tato. 

In questi giorni mi è capitato di vedere diverse immagini degli anni 30 e anche precedenti come alcuni esperimenti di "fotodinamica" di Anton Giulio Bragaglia del 1910 e in un attimo mi sono reso conto con assoluta certezza che la fotografia ha un debito di riconoscenza nei confronti di questi pionieri enorme. 
Infatti la fotografia post bellica, quella degli anni cinquanta e sessanta, la nostra fotografia dell'era digitale, la fotografia di moda e pubblicitaria, la foto sportiva, la fine art e persino la fotografia documentaristica  attingono a piene mani a stili e f…

Ultimi post

Intervista su ProntoPRO

Che cosa NON è la Street Photography...

La Notte bianca del diritto allo studio

Questo post doveva parlare di...

Fotografia meditativa...

Un po' di tecnica... what's in my bag?

Occhio... attrezzatura...occhio...attrezzatura...occhio............

Uso corretto del blog...

Il tempo è l’unica, vera, unità di misura

elogio del nulla... o quasi