domenica 19 luglio 2009

Influenza maiala



PAURA...PANICO...TERRORE...arriva....arghhhhhhhhhhh L'INFLUENZA!!!!!!!!!
Le notizie odierne sono veramente terribili, questa epidmia, ma che dico epidemia...PANDEMIA si sta diffondendo in Europa; addirittura in UK se solo ti cola un pò il naso o butti uno starnuto a Heathrow ti ritrovi in quarantena e senza poter prendere il tuo aereo per tornare a casa...insomma uno scenario apocalittico da fine del mondo.
Mi sento di rinfrescare alcuni concetti di base di infettivologia, intanto questa terribile patologia virale è una normale influenza solo di un ceppo nuovo quindi il problema sta tutto nel fatto che noi poveri umani non abbiamo una memoria nei nostri anticorpi e quindi diciamo che facilmente possiamo infettarci. Se questo è il dato di base bisogna ricordare che l'influenza in se è una malattia autolimitantesi che però in particolari soggetti può degenerare in forme polmonari virali. Insomma in quei soggetti che presentano carenze immunitarie, nei bambini piccoli e negli anziani magari cardiopatici può dare una broncopolmonite particolarmente fastidiosa. Ma questo vale per qualunque tipo di influenza e sicuramente la maiala in questione non fa differenza. Se un virus influenzale quindi colpisce persone che vivono in condizioni di povertà può essere particolarmente lesivo e dare anche delle broncopolmoniti che possono anche diventare non curabili.
In realtà nella nostra società occidentale quando si diffonde un panico mediatico relativo a malattie particolari bisogna sempre cercare di guardare al di là delle semplici notizie.
Quando sono scoppiati i primi casi di "maiala" si è appreso che l'unico antivirale efficace era il TAMIFLU della casa farmaceutica ROCHE che produceva questo antivirale specifico per il virus dell'influenza e che probabilmente non riusciva a venderne se non poche confezioni visto che nessuno di noi di solito si imbottisce di antivirali per un pò di dolori articolari e di moccio al naso...
Intanto altre quattro case farmaceutiche mettono a punto dei vaccini in particolare la francese SANOFI-AVENTIS, la NOVARTIS, la GLAXO e la WYETH in pratica le più grosse multinazionali del farmaco del mondo. Prodotto il vaccino questo si deve vendere quindi vediamo un pò come fare:

INFLUENZA = PANICO = FARMACO PER LA CURA = GUADAGNO PER LA ROCHE
DIMINUISCE IL PANICO = CALANO LE VENDITE DEL TAMIFLU
NUOVO PANICO = AUMENTANO LE VENDITE DEL TAMIFLU E SI PREPARA LA STRADA AL VACCINO
PANICO PANDEMIA = I GOVERNI COMPRANO IL VACCINO CHE SARA' PRONTO A SETTEMBRE

Insomma un paradigma temporale perfetto e che fa sì che ben 5 case farmaceutiche facciano i loro bei guadagni in un anno di crisi finanziaria e di recessione mondiale che colpisce praticamente tutti...

Insomma mi viene proprio da dire INFLUENZA MAIALA.....

Vi segnalo un post di diritto alla rete con ulteriori informazioni relative alla OINK OINK

Nessun commento:

Posta un commento